Graphic Trends 2020.

#4notes
Come ogni fine anno, con il post dedicato ai Graphic Trends cerchiamo di annusare l’aria che tira nel mondo del Graphic Design e della tipografia per provare a prevedere le tendenze e le mode che potrebbero influenzare il nostro lavoro nell’anno che sta arrivando.

Per farlo abbiamo navigato per voi fra i blog più autorevoli dedicati a questo argomento.

Iniziamo da Graphic Mama, che prende in considerazione la tendenza a utilizzare laminature dorate e rilievografie per la stampa dei biglietti da visita: una tendenza che grazie agli investimenti effettuati nell’anno appena trascorso no di 4Graph siamo preparati ad assecondare.

Passando a un livello più propriamente tipografico, sono in molti a pensare che il carattere in grado di trionfare nell’anno che sta arrivando sarà il nuovo Helvetica Now, il primo redesign del carattere più utilizzato nel mondo della grafica e della comunicazione. Fra i sostenitori di Helvetica Now, il blog Creative Boom che invita anche a provare News Sans, un vero e proprio universo di caratteri (oltre 90 stili differenti) pensate appositamente per valorizzare il contenuto che, ebben sì, continuerà a essere il re anche nel prossimo anno.

Se poi Pantone ha già indicato il suo “colore dell’anno” eleggendo il Classic Blue, non tutti i designer sono stati entusiasti della scelta. Fastcompany, per esempio, lo ha associato con inquietudine al blu del social media per eccellenza, Facebook, che sta condizionando la vita di chiunque lo ha definito, senza mezzi termini “passivo, banale e sempre in vendita”. Nel report che ormai da tempo Shutterstock pubblica nel mese dicembre, l’utilizzatissimo archivio fotografico propone accanto al colore “globale” una serie di interessanti spunti sulle tendenze previste nei differenti Paesi del mondo, e per l’Italia pare essere destinata a trionfare una sfumatura di verde che richiama da vicino il mare.

Parlando di immagini, Social Media Today sembra pronto a scommettere che la tendenza del prossimo anno sarà il ricorso alle illustrazioni, che però non dovranno cercare di imitare la realtà ma dovranno essere capaci di creare negli occhi di chi guarda suggestioni immaginifiche e atmosfere sognanti.

Dello stesso parere anche Creative Bloq, convinto che per i brand più grandi le illustrazioni andranno a sostiuire quasi del tutto le fotografie, e si spinge ad analizzare trend stilistici con cui saranno realizzate, fra cui la scelta di tavolozze semplificate di colori e un ritorno all’aspetto manuale dato da un sapiente uso dei retini.

Come però diceva già anni fa Nassim Nicholas Taleb nel suo libro “Il Cigno Nero”, prevedere in modo preciso le novità che stanno per emergere nel panorama culturale, e il design è la cultura visiva del nostro tempo, è praticamente impossibile: ci sarà sempre qualcosa di creativo e imprevedibile che romperà le regole e i Graphic Trends per cercare di trasformarsi in un nuovo standard. E chissà che questi innovatori scelgano di affidarsi a noi per la stampa dei loro capolavori.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fill out this field
Fill out this field
Inserire un indirizzo email valido.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PROMOZIONI 4GRAPH

Menu